Sei in: il cittadino > cercare informazioni > sala stampa > comunicati stampa
Contenuti della pagina


Torna all'elenco

16/07/2004

Categoria: Turismo

Presentata Venice Ecobag, la borsa di Venezia per il turista in bus


Venice Ecobag, la borsa di Venezia per il turista in bus è stata presentata oggi, a Ca' Farsetti, con una conferenza stampa cui hanno partecipato il vice sindaco, Michele Mognato, gli assessori comunali a Cultura e Turismo, Armando Peres, e all'Ambiente, Paolo Cacciari, il direttore centrale Relazioni esterne e Comunicazione, Michele Spangaro, il responsabile sviluppo ZTL, Vittorio Baroni, il responsabile Relazioni esterne Cassa di Risparmio, Emilio Vianello.


L'assessore Peres ha ricordato che Venice Ecobag, una pratica borsa in juta con il marchio di Venezia, creata con il servizio Ztl Bus, contiene due sacchetti per la differenziazione dei rifiuti personali, una piantina di Venezia e isole, la guida delle manifestazioni "Bussola" edita da Apt, la busta delle promozioni, la carta etica del turista. "Si tratta di un'iniziativa a forte valenza culturale - ha affermato Peres - e a riprova basti dire che si venderà a un solo euro grazie al significativo contributo offerto dagli sponsor, in particolare dalla Cassa di Risparmio di Venezia che si è dichiarata da subito convinta del progetto".


Cacciari ha sottolineato che il secondo punto del decalogo per un turismo intelligente recita che il rispetto della città inizia con il mantenerla pulita non gettando rifiuti. "Quanto proposto si muove in questa direzione, dopo la raccolta differenziata dei rifiuti tra i residenti - ha proseguito - cominciamo a raccogliere i rifiuti tra i turisti". L'assessore ha affermato che la raccolta è una necessità etica, culturale ed economica, perché la pulizia di una città con una presenza di 14 milioni di turisti ha costi esorbitanti. Il prossimo atto - ha aggiunto - sarà quello di inserire nella Venice Ecobag, grazie alla collaborazione con il Consorzio Italiano Alluminio, una piccola borraccia in alluminio riciclato e una piantina delle 193 fontane cittadine: questo permetterà di offrire gratis acqua buonissima nel tentativo di limitare l'uso delle bottiglie d'acqua minerale che sono in testa ai rifiuti.


Mognato ha ringraziato tutti coloro che hanno pensato e hanno collaborato alla realizzazione del progetto "Venice Ecobag", affermando che anche i turisti sono chiamati al mantenimento della città. Il vice sindaco ha ricordato che per questa prima fase sperimentale sono state preparate tremila borse che saranno distribuite tra i turisti che arrivano in pullman nell'eco-area del Tronchetto, dove sono stati posizionati anche i cassonetti per la raccolta differenziata. Dopo la fase sperimentale, il primo lancio effettivo sarà di 50 mila borse. "Con questa iniziativa, assolutamente innovativa,  favoriamo anche il processo per un uso idoneo degli spazi del Tronchetto, dove tra poco si insedierà il nuovo deposito Actv e l'interscambio merci - ha affermato Mognato - segnalando l'intenzione di distribuire la borsa anche nelle strutture ricettive in modo che tutti la possano avere e che per tutti sia il ricordo di un soggiorno eco-compatibile in laguna.


Peres e Cacciari con l'Ecobag