Sei in: il cittadino > cercare informazioni > sala stampa > comunicati stampa
Contenuti della pagina


Torna all'elenco

22/02/2006

Categoria: Turismo

Carnevale senza tempo": da domani "co' fa scuro" luci accese sul campanile di San Marco


E' stato presentato oggi, a Ca' Farsetti, lo spettacolo di immagini e suoni realizzato da Enel in occasione del Carnevale 2006: un'installazione luminosa che sarà accesa da domani, intorno alle 20.30, per illuminare il Campanile di San Marco.
"Carnevale senza tempo" è una novità di quest'anno, che utilizza tecnologie sofisticate e all'avanguardia, per proiettare immagini e suggestioni storiche, artistiche e moderne, legate al carnevale lagunare tratte da antichi mosaici, dalle tele dei più famosi pittori veneziani, ma anche inventate nell'ottica di un carnevale futuribile. Durante le proiezioni, nella piazza saranno diffuse coinvolgenti musiche a tema che lasceranno poi il posto al concerto di Goran Bregovic previsto per le ore 21. L'impianto verrà acceso tutti i giorni, nelle ore serali, fino al 28 febbraio, ultimo giorno di carnevale. Per l'impianto sono stati allestiti quattro punti di proiezione, due sulla piazza e due sugli edifici circostanti, dove sono stati posizionati una serie di sedici proiettori luce.

"Ho una certezza - ha detto l'assessore comunale al turismo, Augusto Salvadori - quella di domani sarà un'iniziativa di grande rilievo, qualcosa in linea con l'eleganza, la storia, le tradizioni e l'immagine di Venezia". Salvadori ha anche auspicato che il decoro di Venezia possa essere in futuro supportato dall'intervento di grandi aziende nazionali, alle quali venga affidata la pulizia e il decoro di singole aree del Comune. Claudio Fiorentini, responsabile Enel comunicazione Triveneto, ha ricordato che l'illuminazione realizzata per il Carnevale di Venezia rientra nel progetto "Energiaper...", il programma Enel per la cultura, la ricerca scientifica, l'ambiente e lo sport che testimonia l'attenzione dell'azienda verso la città e il territorio. "Vogliamo lasciare la nostra firma in questa edizione del Carnevale e il mezzo più visibile per farlo è la luce - ha affermato Fiorentini - il nostro obiettivo è di suscitare delle forti emozioni nei veneziani e nei turisti".

Il produttore esecutivo del Carnevale 2006, Alessandro Dal Pra, ha invece descritto i dettagli tecnici dell'impianto, sottolineando che la particolarità di questa proiezione consiste nell'utilizzo di corpi illuminanti e non di semplici videoproiettori, di nuova concezione - gli Stark 1200 - in grado di proiettare non solo fasci di luce ma immagini grafiche con centinaia di opportunità cromatiche e interpretazioni geometriche. I proiettori luce saranno collegati ad un sistema computerizzato che gestirà l'utilizzo delle immagini e consumano solo 1200-1400W., nell'ottica della politica sul risparmio energetico che vede Enel in prima linea. "Non è un caso che la scenografia che abbiamo realizzato per il palcoscenico di Piazza San Marco sia così importante - ha aggiunto Dal Pra - il palco è teatro in sé e per sé, con la maschera che si muove, le statue di Goldoni e gli effetti scenografici. Anche le proiezioni che avranno inizio domani saranno una vera e propria pièce teatrale".