Sei in: il cittadino > cercare informazioni > sala stampa > comunicati stampa
Contenuti della pagina


Torna all'elenco

24/09/2005

Categoria: Cultura

Presentato “Islam e democrazia”, due giorni di convegno internazionale


“Islam e democrazia” è il tema di un convegno internazionale, promosso e organizzato da Idee – Iniziative Democratici Europei e ospitato da Comune di Venezia e Provincia di Venezia, che si terrà a Venezia nel pomeriggio di giovedì 29 settembre a San Servolo e nella mattina di venerdì 30 settembre in Palazzo Ducale, con la partecipazione di numerose personalità straniere tra le quali il presidente del Parlamento Europeo, Josep Borrell, e il segretario generale della Lega Araba, Amr Moussa, e italiane, tra le quali il presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini, Emma Bonino, Roberto Cassola, Romano Prodi, Andrea Riccardi, Gianni Riotta, Francesco Rutelli. Il convegno è stato presentato questa mattina a Ca’ Farsetti, con una conferenza stampa alla quale sono intervenuti il sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, e il vice presidente della Provincia, Andrea Ferrazzi, che saranno tra i relatori del convegno.


 


            Il sindaco ha sottolineato il grande rilievo dell’iniziativa, la prima di questo livello in Italia e probabilmente in Europa per la partecipazione di grandi personalità culturali e politiche sia del mondo occidentale sia del mondo islamico, a confronto su un tema decisivo per le prospettive geopolitiche del prossimo futuro: se e come sia possibile uno sviluppo in senso democratico delle istituzioni dei Paesi islamici di assoluto, problema sul quale ruota oggi tutta la politica internazionale. Le due sessioni del convegno saranno caratterizzate la prima da un taglio di studio e di confronto (anche all’interno dello stesso mondo islamico), la seconda da un taglio più politico. Cacciari ha quindi annunciato che questo appuntamento a Venezia avrà cadenza annuale, con convegni dedicati alle realtà di singoli Paesi. 


 


            Ferrazzi ha annotato come la partecipazione dei due enti locali al convegno valorizzi e attualizzi il ruolo storico di Venezia nel rapporto con i Paesi del Medio Oriente e quindi anche con i Paesi islamici su un tema di estrema urgenza: ponendosi come spazio di dialogo tra Occidente e Islam, Venezia riprende a giocare fino in fondo la propria vocazione storica di ponte tra le culture. Ferrazzi ha quindi auspicato che l’iniziativa di dialogo possa svilupparsi, realizzando a Venezia un osservatorio permanente sullo sviluppo della democrazia nei Paesi islamici, ma anche un luogo di dibattito e di serio approfondimento tra analisti e decisori sulla presenza islamica in Italia.